il libro degli errori

“Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?” Gianni Rodari

riflessione estemporanea mentre sono a quota periscopio …

… far emergere la percezione degli insegnanti rispetto agli errori dei bambini / ragazzi e analizzare i loro bias rispetto alla valutazione del processo di apprendimento degli studenti.

“Se un bambino scrive nel suo quaderno ‘l’ago di Garda’, ho la scelta tra correggere l’errore con un segnaccio rosso o blu, o seguirne l’ardito suggerimento e scrivere la storia e la geografia di questo ‘ago’ importantissimo, segnato anche nella carta d’Italia. La Luna si specchierà sulla punta o nella cruna? Si pungerà il naso?”

(…è sempre Gianni Rodari)

L’errore, a volte, può contenere la potenzialità di una storia.
Basta avere la capacità di saperla cogliere!

 

il libro su Amazon

Pubblicato da

Kalos Bonasia

La conoscenza non deve essere perfetta, solo utile. Per lavoro mi occupo di “miglioramento e semplificazione” dei processi di gestione della conoscenza per aziende ed enti della pubblica amministrazione, dal 1989. Per passione mi interesso di archeoastronomia, neuroscienze, pensiero speculativo.